Migliori amplificatori giapponesi del 2024, costi

1
2
3
4
5
Cambridge Audio Amplificatore Audio Stereo Integrato CXA81 - Bluetooth aptX HD, 80 Watt per...
Amplificatori audio di elevata qualità. Circuiti applicativi
NAD C 368 Cablato Nero amplificatore audio
Cambridge Audio CXA80 – Amplificatore integrato da 80 watt, con DAC integrato
BliliDIY 10Pcs 5V Pam8403 3W * 2 Modulo Amplificatore Audio A Doppio Canale Classe D Volume Di...
Cambridge Audio Amplificatore Audio Stereo Integrato CXA81 - Bluetooth aptX HD, 80 Watt per Canale,...
Amplificatori audio di elevata qualità. Circuiti applicativi
NAD C 368 Cablato Nero amplificatore audio
Cambridge Audio CXA80 – Amplificatore integrato da 80 watt, con DAC integrato
BliliDIY 10Pcs 5V Pam8403 3W * 2 Modulo Amplificatore Audio A Doppio Canale Classe D Volume Di...
Cambridge Audio
-
NAD
Cambridge Audio
BliliDIY
OffertaBestseller No. 31
Cambridge Audio Amplificatore Audio Stereo Integrato CXA81 - Bluetooth aptX HD, 80 Watt per Canale,...
Cambridge Audio Amplificatore Audio Stereo Integrato CXA81 - Bluetooth aptX HD, 80 Watt per...
AMPLIFICATORE STEREO DI POTENZA: 80 watt per canale con amplificazione di classe AB per un...SUONO SENZA PARI: un amplificatore stereo hi fi con canali sinistro e destro separati e simmetrici,...DAC AUDIO: collega le fonti digitali con DAC ad alte prestazioni tramite TOSLINK e Coaxial, oltre...
OffertaBestseller No. 32
Amplificatori audio di elevata qualità. Circuiti applicativi
Amplificatori audio di elevata qualità. Circuiti applicativi
Bestseller No. 33
NAD C 368 Cablato Nero amplificatore audio
NAD C 368 Cablato Nero amplificatore audio
NAD C 368 DHTDistorsione armonica totale: 0,009%Rapporto segnale/rumore (SNR): 110 dB
Bestseller No. 34
Cambridge Audio CXA80 – Amplificatore integrato da 80 watt, con DAC integrato
Cambridge Audio CXA80 – Amplificatore integrato da 80 watt, con DAC integrato
Bestseller No. 35
BliliDIY 10Pcs 5V Pam8403 3W * 2 Modulo Amplificatore Audio A Doppio Canale Classe D Volume Di...
BliliDIY 10Pcs 5V Pam8403 3W * 2 Modulo Amplificatore Audio A Doppio Canale Classe D Volume Di...

Il Giappone è un passo avanti nella tecnologia, è un Paese dove tutto viene sperimentato e messo in campo. Specie se in confronto ai paesi occidentali. Ma non è solo da adesso, ma da oramai anni. I marchi migliori sono quasi tutti loro, c’è l’imbarazzo della scelta, decine e decine di costruttori sfornano elettroniche tipo catena di montaggio più o meno valide. Questo vale anche per gli amplificatori, se andiamo a conoscere i marchi ci verrà subito in mente di averne visti tanti:

  • Akai
  • Sansui
  • Yamaha
  • Nikko
  • Kenwood
  • Pioneer
  • Sony

Ma in questi anni molte aziende sono sparite e altre continuano a costruire prodotti più economici per la fascia consumer. Come per esempio la Yamaha, che si è affacciata con una serie in una fascia medio alta con discreti risultati, mentre Pioneer si è messa in avanti con prodotti da migliaia di euro, cosa che in passato era impensabile. Ahimè, la Sansui con i suoi splendidi integrati e ben suonanti è scomparsa, Sony oramai non produce come prima, anzi poco o niente. Oramai sono oltre 100 anni che l’industria giapponese continua a produrre anche con ottimi risultati le elettroniche.

Come scegliere un vecchio amplificatore

Se volessimo rimanere in tema amplificatori di ottima fattura, il problema rimane sempre lo stesso, pochi soldi e non voler rinunciare ad un vero impianto HiFi. Niente di meglio che comprare usato. Ma cosa scegliere?
Tutti gli amplificatori di un certo pregio a partire dagli anni Ottanta in poi, sono degni di considerazione. Ma anche per gli amplificatori si possono presentare problemi analoghi a quelli dei diffusori di un certo anno, per esempio un utilizzo incauto o per scarsa robustezza dell’apparecchio, le sezioni finali possono andare letteralmente in fumo e andranno sostituite alla buona con altre considerate equivalenti.

Cosa acquistare?

Tutti gli amplificatori che hanno fatto la storia sono giapponesi, ma sono soprattutto degli anni ’70, come dicevamo i marchi sono Sansui, Pioneer, Luxman e Yamaha in primis, poiché andavano a dedicare ai top di gamma delle attenzioni costruttive e scelte di materiali straordinarie. Se volessimo un amplificatore con meno pretese la possibilità di scelta si estende molto, un qualsiasi apparecchio di buona marca è in grado di fornire ancora un servizio ottimo. Passando poi agli anni ’80 la produzione giapponese non è particolarmente interessante e, a parte qualche grosso integrato, non vale la pena spendere del denaro.

Curiosità

Delle caratteristiche interessanti alle quali fare attenzione quando si va ad acquistare uno di questi marchi giapponesi, quindi nella scelta di un amplificatore datato, sono l’eventuale presenza della separazione pre-finale, utilissima nel caso in cui vogliate relegarlo a ruolo di finale in un impianto Home Theater.
Altra caratteristica è la possibilità di escludere i controlli di tono, una specie di source ante-litteram, molto spesso presente negli integrati di un certo pregio.

Informazioni utili

Quindi, se andiamo a parlare di suono e caratteristiche degli amplificatori anni ’70, essendo la produzione degli anni successivi varia per poter essere definita in toto, dovremo dire che sul fronte degli integrati più facilmente reperibili alcune caratteristiche tecniche e sonore sono piuttosto frequenti. Si tratta di un’impostazione sonora voluta, spesso data dalla qualità dei componenti e degli stadi finali veri e propri. Una certa prevalenza di suono gonfio e lento sui bassi, con una dinamica molto limitata. Queste limitazioni presenti, sia di velocità che di capacità di pilotaggio, compromettono la sensazione di potenza, che invece alcuni grossi integrati possono essere in grado di erogare e non è difficile che piccoli amplificatori moderni sembrino infine suonare più forte di questi. Invece, la capacità di risoluzione degli amplificatori più piccoli lascia un po’ a desiderare, come anche la capacità di riprodurre un’acustica credibile. Adesso, dopo aver scoperto queste limitazioni, calcolando di doverli pagare poco, gli amplificatori sono sicuramente un buon inizio per crearsi un impianto Hi-Fi degno di nota.

Conclusioni

Tutto ciò che è stato detto, è per consigli e informazioni, non ci si deve aspettare di trovarsi di fronte a un amplificatore top di gamma, in quanto sono amplificatori datati e ci si deve astenere dal pagarli cifre spropositate. Gli amplificatori moderni giapponesi di buona qualità sono pochi, sempre delle stesse marche, ma non sono più il top come quelli menzionati poc’anzi. Tuttavia, si possono fare ottimi affari e risparmiare tanti euro facendo l’acquisto di un amplificatore vintage. L’idea è quella di fare una ricerca di un impianto a componenti separati, nati per riprodurre la musica, ma non che servano solo per abbellimento, come oramai può essere facile trovare. Infine, si deve considerare che è meglio un prodotto vintage, che va preferito perché presentano:

  • La raffinatezza dei materiali;
  • Il gusto;
  • La durata.

Perciò, concludendo questo articolo, è bene acquistare un prodotto anche costoso, ma l’importante sono le sue qualità e la sua durata nel tempo. Se ancora ad oggi vengono venduti modelli di amplificatori giapponesi degli anni Settanta ci sarà un motivo.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli. Sono felice di poter scrivere articoli su più temi.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 Cambridge Audio Amplificatore Audio Stereo Integrato CXA81 - Bluetooth aptX HD, 80 Watt per Canale,...

Cambridge Audio Amplificatore Audio Stereo Integrato CXA81 - Bluetooth aptX HD, 80 Watt per...

  • AMPLIFICATORE STEREO DI POTENZA: 80 watt per canale con amplificazione di classe AB per un...
  • SUONO SENZA PARI: un amplificatore stereo hi fi con canali sinistro e destro separati e...
2 Amplificatori audio di elevata qualità. Circuiti applicativi

Amplificatori audio di elevata qualità. Circuiti applicativi

3 NAD C 368 Cablato Nero amplificatore audio

NAD C 368 Cablato Nero amplificatore audio

  • NAD C 368 DHT
  • Distorsione armonica totale: 0,009%
  • Rapporto segnale/rumore (SNR): 110 dB
4 Cambridge Audio CXA80 – Amplificatore integrato da 80 watt, con DAC integrato

Cambridge Audio CXA80 – Amplificatore integrato da 80 watt, con DAC integrato

5 BliliDIY 10Pcs 5V Pam8403 3W * 2 Modulo Amplificatore Audio A Doppio Canale Classe D Volume Di...

BliliDIY 10Pcs 5V Pam8403 3W * 2 Modulo Amplificatore Audio A Doppio Canale Classe D Volume Di...

  • Chip amplificatore audio PAM8403, amplificatore audio Classe D stereo senza filtro 3W * 2
  • Terminale 2P passo 5.08 (mm) a due vie, rispettivamente, terminale di uscita canale sinistro...
Back to top
Apri Menu
Amplificatore Migliore